In quel periodo L. Ron Hubbard diresse due spedizioni, la Caribbean Motion Picture Expedition (Spedizione cinematografica nei Caraibi), un viaggio di ottomila chilometri a bordo della goletta a quattro alberi Doris Hamlin durato due mesi e mezzo; e la West Indies Mineralogical Expedition (Spedizione mineralogica nelle Indie Occidentali) che portò a compimento la prima indagine mineralogica mai condotta sull'isola di Portorico durante il dominio statunitense.

Al suo ritorno negli Stati Uniti, dove non assegnavano che poche borse di studio in materie scientifiche, egli riuscì a diventare uno dei più famosi e meglio pagati scrittori degli anni Trenta potendo così sostenere finanziariamente la sua ricerca.

Nell'ottobre 1934 il direttore di Thrilling Adventures, una delle oltre trenta riviste che gli avevano dedicato i propri titoli, scrisse di lui: "L. Ron Hubbard non ha bisogno di presentazioni. Dalle vostre lettere appare chiaro che le sue storie sono tra le più popolari da noi pubblicate. Molti di voi si saranno domandati come riesca, in ogni suo racconto, a rendere così meravigliosamente verosimili i luoghi lontani che descrive. La risposta è questa: lui è stato laggiù, fratelli. C'è stato, ha visto, e ha vissuto in quei posti a lungo e intensamente".

Mentre continuava a scrivere per i suoi editori di New York e per il cinema di Hollywood - sua è la sceneggiatura de Il segreto dell'isola del tesoro - non smise mai le sue fondamentali ricerche sull'Uomo.





© 1996-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d'impresa