Allora la decisione fu presa. L. Ron Hubbard volle rivolgersi direttamente al pubblico e fece pubblicare un manuale che forniva un resoconto dettagliato delle sue scoperte e delle tecniche che aveva sviluppato. Era la prima volta che un libro sulla mente veniva scritto espressamente per l'uomo della strada.

Quando ne fu annunciata la pubblicazione, molti si mostrarono ansiosi di leggerlo, in ogni angolo degli Stati Uniti. Il 31 gennaio 1950 il giornalista di un giornale nazionale, Walter Winchell, scrisse: "In aprile conosceremo qualcosa di nuovo, Dianetics: una nuova disciplina che si occupa della mente umana con l'invariabilità dei risultati tipica delle scienze fisiche. Tutto sembra suggerire che questa novità si dimostrerà rivoluzionaria per il genere umano così come lo fu la scoperta e l'utilizzazione del fuoco per l'uomo delle caverne".

La previsione di Winchell risultò corretta.

Dianetics: la scienza moderna della salute mentale venne pubblicato il 9 maggio 1950. La reazione che provocò fu istantanea e irrefrenabile: il volume divenne un best-seller nazionale praticamente nell'arco di una notte; 25.000 lettere e telegrammi di congratulazioni piovvero sulla scrivania dell'editore. Il titolo entrò nella classifica dei libri più venduti pubblicata sul New York Times e vi rimase per settimane e mesi, in tal modo cambiando per sempre la vita di L. Ron Hubbard e, come vedremo, quella di milioni di persone.


© 1996-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d'impresa