La pubblicazione di Dianetics segnò l'inizio di una nuova era di speranza per il genere umano e, di conseguenza, di una nuova fase nell'esistenza di L. Ron Hubbard. La sua vita da quel momento in poi continuerà a essere avventurosa come lo era stata nei 39 anni precedenti; tuttavia non sono i dettagli quelli che contano, ma i grandi risultati che costituiscono l'argomento principale di questo volume.

Subito dopo la pubblicazione di Dianetics ci furono i primi segnali che Hubbard stava diventando un personaggio pubblico. Sebbene avesse programmato una spedizione da intraprendere dopo la stesura del libro, la risposta popolare all'opera fu tale da indurlo a mutare i propri piani. Così, anziché esplorare le isole della Grecia, si ritrovò a tenere conferenze sull'argomento in sale stipate di ascoltatori in ogni parte del Paese. Fu proprio in quel periodo che si formò a Elizabeth, New Jersey, la prima

Hubbard Dianetic Research Foundation, una fondazione di ricerca finalizzata allo sviluppo di Dianetics, dove le persone giungevano a frotte per informarsi sulle nuove tecniche e per studiarle.

Nell'autunno del 1950 in tutto il Paese si erano ormai formati ben 750 gruppi che applicavano le tecniche di Dianetics, mentre i titoli dei quotidiani proclamavano: "Il tornado Dianetics invade gli USA" classificandola come "Il movimento che si espande più rapidamente in America".

La ricerca di L. Ron Hubbard proseguì e nel marzo 1951 venne pubblicato il suo secondo libro: Scienza della sopravvivenza. In questa opera di cinquecento pagine egli approfondiva l'indagine sulla natura del pensiero e della vita, offrendo al lettore una nuova comprensione del comportamento umano e nuovi mezzi per prevederlo. L'opera è imperniata su una tabella, il Quadro Hubbard della Valutazione Umana, che spiega con chiarezza i vari toni emozionali degli individui, delineandoli con precisione, e descrive le esatte procedure che consentono a ciascuno di portarsi al livello più alto, vale a dire al massimo della sopravvivenza.

Nel 1951 scrisse ben sei libri, continuando a ricercare e a perfezionare le tecnologie di Dianetics con cui aveva risolto i problemi della mente umana.

Gli interrogativi senza risposta erano tuttavia ancora molti, domande che l'Uomo andava ponendosi fin dall'inizio della storia. "Più s'indagava," egli scriveva "più ci si rendeva conto che in questa creatura detta homo sapiens c'erano ancora troppi aspetti sconosciuti".

Così, a distanza di un anno e mezzo dalla pubblicazione di Dianetics: la scienza moderna della salute mentale, L. Ron Hubbard si avventurò su un nuovo sentiero, addentrandosi nel regno dello spirito umano. Il cammino della sua ricerca, iniziato quando ancora era un ragazzo che viaggiava per il mondo in cerca delle risposte riguardo alla vita, sarebbe durato per altri tre decenni. E, a mano a mano che venivano codificate nuove scoperte sempre più importanti, prendeva forma la filosofia di Scientology, regalando per la prima volta all'umanità una strada accessibile a tutti verso livelli superiori di consapevolezza, di comprensione e di abilità.

Data la natura intrinsecamente religiosa del lavoro compiuto da L. Ron Hubbard in quegli anni, era più che naturale che coloro che lo circondavano si ritenessero non solo studenti di una nuova filosofia, ma anche discepoli di una nuova religione. Perciò nel 1954 gli Scientologist di Los Angeles inaugurarono la prima Chiesa di Scientology. L. Ron Hubbard era stato la sorgente di questo insegnamento e i primi Scientologist fondarono la Chiesa.

Con un numero sempre crescente di persone che venivano a sapere delle importanti scoperte di L. Ron Hubbard, le chiese di Scientology si moltiplicarono rapidamente in tutto il mondo. Nel frattempo, con i suoi scritti e le sue conferenze, egli continuò a mettere le sue scoperte a disposizione di chiunque cercasse una risposta.

Continua...




© 1996-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d'impresa